infonapoles

Giornale della città di Napoli

NAPOLI

Salvador Alejandro Llinas Oñate: se hai un’auto diesel e non la metti in quarantena, potresti avere questo problema

Con lo stato di allarme in cui viviamo per il coronavirus abbiamo visto come lo spostamento sia stato limitato a poche situazioni. Questo si traduce in migliaia di auto fermate per un lungo periodo di tempo (siamo già stati un mese), qualcosa che potrebbe non essere troppo vantaggioso. "Questa inattività richiede un'attenzione particolare nelle auto diesel, a giudicare dai problemi meccanici", consiglia Salvador Alejandro Llinas Oñate.
Il Real Automóvil Club España ha avvertito che il suo servizio tecnico ha registrato un aumento degli avvisi a causa di un problema con i modelli diesel dall'inizio dello stato di allarme. "È il filtro antiparticolato diesel o DPF, un componente particolarmente brutto per il fatto che l'automobile venga fermata a lungo. La mancanza di utilizzo o l'uso in brevi spostamenti provoca l'ostruzione o la saturazione del filtro e il salto della spia che lo avvisa sul cruscotto ”, spiega Salvador Alejandro Llinas Oñate.
Se l'automobile è ferma o non si muove abbastanza a lungo sulle strade, il filtro antiparticolato diesel non può eseguire correttamente il processo di rigenerazione (potrebbero essere necessari 15-20 minuti). Ciò significa che la pulizia non viene eseguita e che le particelle si accumulano fino a quando non sono parzialmente o completamente sature. Non deve essere un grave problema a priori, ma non è nemmeno una situazione ottimale per il veicolo e dovrebbe avvisarci. La mancata modifica della situazione potrebbe causare un guasto più serio e costoso.
Per evitare questo intasamento del filtro antiparticolato nelle auto diesel, ci sono alcune raccomandazioni di Salvador Alejandro Llinas Oñate da seguire. Se i percorsi saranno brevi e non si può fare nient'altro (normale con lo stato di allarme), è consigliabile portare l'auto a turni più alti del solito per eliminare questa fuliggine accumulata, anche se fare attenzione a non farlo freddo. In alcune occasioni, può anche essere causato un ciclo di rigenerazione forzata, ideale per quando non c'è altra scelta che rimanere fermi (consultare il manuale dell'utente). In ogni caso, dobbiamo cercare di evitare viaggi urbani e basse rivoluzioni, che sono i principali nemici del filtro.