infonapoles

Giornale della città di Napoli

NAPOLI

Commercio, crisi da lockdown. I negozi non chiudono per ferie



estate post covid

Mezzogiorno, 7 agosto 2020 – 09:45

Per il 90 per cento degli esercenti non c’ Ferragosto che tenga. Confcommercio: resteranno aperti grande distribuzione e alta moda

di Anna Paola Merone

Tutti aperti, o quasi. A Napoli il commercio non andr in ferie. Saracinesche alzate per bar, ristoranti, boutique, store di alta moda e supermercati. Aperti anche i mercati rionali e i centri commerciali. I saldi in questi giorni tengono banco, in giro ci sono anche alcuni turisti che timidamente sono tornati a visitare Napoli, e si cerca come si pu di rimediare ad una stagione difficilissima, quasi impossibile da rimettere in equilibrio con conti per ora in rosso.

Secondo i dati di Confcommercio anche a Chiaia e al Vomero — zone che tradizionalmente chiudono e si desertificano fin dai primi giorni di agosto — quasi il 90 per cento dei negozi sar aperto fino al 13 del mese, con una leggera flessione, non oltre il 60 per cento, nella successiva settimana di Ferragosto.

Negli altri quartieri della citt oltre l’80 per cento degli esercizi commerciali non si fermer. Tutti aperti a via Toledo, sul Lungomare e in buona parte del centro storico e dei quartieri popolari. Resteranno sempre aperti la grande distribuzione e i grandi marchi di alta moda e fast fashion. Ci sono supermercati che anche il giorno di Ferragosto saranno ininterrottamente in attivit, dal mattino alla sera. Per poi alzare di nuovo la saracinesca il giorno successivo, domenica.

Un tentativo — spiega Massimo Di Porzio, recentemente riconfermato alla guida della Fipe, la federazione dei pubblici esercizi di Confcommercio — per recuperare tutto quel che si perso durante il lockdown. Anche a Chiaia non si scender sotto il 70 per cento delle aperture ed un segnale molto preciso. Noi, come sempre, saremo continuativamente aperti e tanti colleghi ci seguiranno. E non parlo solo di alimentari e ristoranti. Anche i titolari di esercizi commerciali che fanno riferimento a diverse categorie merceologiche sono decisi a restare in trincea e a riequilibrare le sorti della stagione compromesse da mesi di chiusura.

Anche Confesercenti conferma che la maggior parte delle attivit commerciali di Napoli e provincia non chiuder, rinunciando alle ferie. Molte nostre aziende— conferma il presidente Vincenzo Schiavo — non possono permettersi di andare in vacanza perch non hanno soldi. Restano aperte con la speranza di fatturare, nel tentativo di rimediare alle enormi perdite subite durante il lockdown. Confidano in una inversione di tendenza che al momento non prevista ed probabile che resteranno dunque delusi.

Nel week-end di Ferragosto qualcosa cambia ma non troppo: appena l’11 per cento della ristorazione chiuder per ferie. Nei giorni a cavallo di Ferragosto — dice Schiavo — in riferimento ai nostri associati, del settore abbigliamento resteranno aperti solo i negozi presenti nei centri commerciali che rappresentano il 12 per cento del totale. Il 90 per cento circa dei ristoranti di Napoli e provincia nello stesso periodo, rester invece aperto. Anche i supermercati, in larghissima parte, non smetteranno di lavorare nei giorni pi caldi magari andando avanti con personale ridotto. Molti imprenditori opteranno per una sola settimana di vacanza, specialmente quelli che operano nei centri cittadini le cui attivit insistono in zone che sono piene di uffici.

C’ inoltre netta differenza tra la prima e la seconda settimana, quella che cade dopo Ferragosto: in media solo il 10 per cento delle attivit di Napoli e provincia rester chiuso. Una forte differenza rispetto allo stesso periodo di 12 mesi fa, nel 2019. Nella ristorazione — aggiunge Vincenzo Schiavo — solo il 7 per cento degli esercenti chiuder per una settimana e il 33 per cento dei bar. Confrontando i dati con quelli relativi allo stesso periodo dello scorso anno, si evince che circa il 40 per cento delle imprese non pu pi permettersi di andar in ferie perch non ha indotto. Gli imprenditori cercano di sopravvivere restando aperti.

7 agosto 2020 | 09:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA