infonapoles

Giornale della città di Napoli

NAPOLI

Napoli, centinaia di giovani sfidano il coprifuoco gridando: «Libertà»



coronavirus

Mezzogiorno, 23 ottobre 2020 – 23:41

In corteo dal centro storico alla Regione protestano contro i divieti del governatore

di LMar

NAPOLI – Centinaia di persone stanno marciando questa sera nel centro di Napoli sfidando il coprifuoco ordinato dal governatore Vincenzo De Luca, sono soprattutto giovani e gridano in coro: Libert.

Il presidente della Regione ha appena disposto la chiusura delle attivit commerciali e letteralmente il coprifuoco (tutti a casa) dalle 23 a partire da oggi (venerd 23 ottobre) e fino al 13 novembre. Oggi per De Luca ha detto in diretta social che la sua stessa ordinanza superata dall’impennata dei contagi, oltre duemila a Napoli nell’ultimo bollettino, mancano i posti letto covid negli ospedali e il governatore ha allora annunciato il lockdown totale, come nella prima fase della pandemia, che in Campania potrebbe essere ordinato subito: entro questa domenica, confermano dalla Regione. La manifestazione di protesta, che segue quella dei commercianti, stavolta vede protagonisti soprattutto giovani: il corteo partito da Palazzo Giusso, sede dell’Universit l’Orientale, per raggiungere il Municipio dirigendosi al palazzo della Regione, blindato, come ieri sera in occasione della protesta degli imprenditori, da un robusto cordone di forze di polizia. Qualche centinaio di manifestanti procede a piedi, ma ai lati del corteo seguono altrettanti ragazzi a bordo di scooter e moto.

23 ottobre 2020 | 23:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA